HRS

La nostra storia

>1987 = 0
Nascita di Incos

Tutto è iniziato in un garage alle porte di Treviso, vicino a Venezia. Maurizio Bazzo, fonda Incos (Industria Costruzione Stampi) iniziando a cimentarsi nella progettazione e costruzione di stampi per il settore delle materie plastiche.
Da subito ci siamo focalizzati sugli stampi rotativi multicolore e multicomponente per l’illuminazione dell’auto.

>2000 = 13
Acquisizione di A.S.

Viene acquisita la ditta A.S.(Attrezzature Speciali) di Milano, azienda riconosciuta nel campo della costruzione di camere calde con un’esperienza ventennale sul mercato.

>2001 = 14
Nascita di HRSflow

Nasce la divisione HRSflow (Hot Runner System) dedicata alla progettazione e alla realizzazione di sistemi a canale caldo per lo stampaggio ad iniezione di materiale plastico. L’esperienza pluriennale di A.S. nelle camere calde ed il know-how di INglass nella costruzione di stampi per il lighting, ci permettono di proporre una linea di camere calde in grado di soddisfare tutte le esigenze del mercato dell’automotive. Da subito inizia la spinta all’internazionalizzazione.

>2003 = 16
Fail Safe

L’azienda deposita il brevetto per la tecnologia Fail Safe, doppia resistenza e doppia termocoppia su iniettori e bracci, rivoluzionando il mercato delle camere calde.

>2006 = 19
L’azienda cambia nome

INglass, nato dapprima come marchio della divisione Plastic Glazing per la produzione di stampi per ampie superfici in policarbonato, diventa il nuovo nome dell’azienda per l’elevata visibilità assunta sul mercato da questa tecnologia. Nello stesso anno l’azienda introduce nel mercato le unità di controllo in grado di monitorare l'intero processo di stampaggio.

>2009 = 22
Base stabile in Asia

Viene inaugurato lo stabilimento produttivo ad Hangzhou in Cina, nei pressi di Shangai. Il nuovo sito produttivo ha una superficie totale 12.200 mq. totali, di cui 9.600 dedicati all’area produttiva. Lo stabilimento in Cina produce e progetta sistemi a canale caldo replicando il modello, la tecnologia e gli standard qualitativi della casamadre italiana, e si rivolge al mercato asiatico.

>2010 = 23
La linea Multitech

Viene introdotta la linea Multitech, dedicata alla produzione di sistemi multimpronta per lo stampaggio di componenti con pesi ridotti e alti volumi di produzione che appartengono a settori alternativi all’automotive, principalmente i settori medicale, tappi e chiusure, cosmetico, elettronico e in generale tutte le applicazioni che richiedono tempi ciclo veloci e rese estetiche molto elevate.

>2013 = 26
La rivoluzione estetica

Viene lanciato nel mercato FLEXflow, il nuovo martinetto elettrico coperto da brevetto per la regolazione precisa della posizione, accelerazione, velocità e corsa dell’otturatore per applicazioni automotive che richiedono superfici di classe ‘A’.

Se vuoi scoprire di più sulla nostra storia visita il sito corporate.

Clicca qui