HRS

Risparmio Energetico in stampi Multicavità

01/01/2013

PROVETTE PER IL SANGUE IN PET:
La costante ricerca di materiali termoplastici con prestazioni sempre più performantista spingendo la tecnologia dello stampaggio verso una continua evoluzione . Questa fase coinvolge il processo, la pressa e lo stampo, in cui la ricerca del “risparmio energetico” risulta essere di fondmentale importanza, soprattutto per quanto riguarda le camere calde.

L'eccellente stabilità termica, grazie alla riduzione della dispersione termica tra il sistema e l’hot half, combinata con la definizione ottimale della canalizzazione, rende le camere calde HRS Multitech la soluzione ideale per la maggior parte delle applicazioni, tra cui quelle nei settori medicale, tappi e chiusure, casalingo, cosmetico.

Un altro aspetto chiave è l'attenzione data all'ottimizzazione del raffreddamento stampo. Per questo importante aspetto, HRS Multitech usa "canali di condizionamento conformali" - realizzati tramite SLM - tecnologia di fusione laser selettiva

ESIGENZE DEL CLIENTE
Il settore medicale, ed in particolar modo l’applicazione di provette del sangue, è un esempio significativo dell’attenzione rivolta al risparmio energetico.Lo sviluppo di un tale tipo di applicazione richiede una conoscenza dettagliata dell’assemblaggio stampo-camera calda, in modo da ottenere un prodotto che rientra nelle tolleranze restrittive richieste dal cliente. L'applicazione è critica poiché il materiale utilizzato è il PET, con spessore medio della provetta di 1 mm e lunghezza 100 mm. La combinazione di questi tre fattori comporta l'utilizzo di un sistema con prestazioni molto elevate.
L'uso dei concetti sopra descritti ha consentito di elaborare il materiale all'interno della finestra di stampaggio raccomandata dal produttore di resina e di ridurre il tempo di ciclo iniziale del 25%.

SOLUZIONI HRS Multitech
Appositamente, la divisione Multitech di HRSFlow ha recentemente sviluppato un sistema che implica l’utilizzo del MTV39 e di una speciale guida valvola per la produzione di una provetta in PET (versione 75mm di lunghezza con un peso di 3.6g e versione 100mm di lunghezza con un peso di 4.9g). Il sistema hot half a 32 impronte produce il formato 75 millimetri ad un tempo di ciclo di 6s.
Il risultato richiesto soddisfa tutte le esigenze e le richieste del cliente: omogeneità del peso del pezzo (+ / -1,5%), concentricità ottimale, basso consumo energetico e perfetta trasparenza.

Un test per valutare la distribuzione del flusso è stato effettuato per supportare le soluzioni tecniche adottate. La stampata interrotta ottenuta caricando metà della dose necessaria dimostra che l’avanzamento del flusso non è angolato con il cosiddetto "becco di flauto", ma perpendicolare all'asse longitudinale del pezzo. L'assenza di flussi preferenziali assicura la regolarità della fase di riempimento e questo porta ad una buona concentricità fra le superfici cilindriche esterne ed interne